Attenzione: Per operazioni di manutenzione sistemistica l'accesso al sito web per i soci e la consultazione di alcuni dati statistici sono bloccati sino a termine lavori.
Insufficienza epatica acuta e possibilità di supporto extra-epatico in attesa di rigenerazione spontanea o di trapianto di fegato
Il fegato bioartificiale
13/02/2005

L’insufficienza epatica acuta è una patologia rara ma spesso fatale, che riconosce attualmente il trapianto di fegato come intervento risolutivo.
Soprattutto in epoca precedente il trapianto, numerosi sono i sistemi di supporto extraepatico utilizzati in attesa di una rigenerazione spontanea del fegato; inoltre, la ridotta disponibilità di organi ha mantenuto vivo l’interesse per queste tecnologie, da utilizzare prevalentemente come “ponte al trapianto”.
Anche nell’Unità di Aferesi del Servizio Immunotrasfusionale di Padova si è acquisita in questo ambito nel corso degli anni una buona esperienza, specifica e di collaborazione interdisciplinare, tanto che Padova ha partecipato a uno studio multicentrico europeo sul fegato bioartificiale, il cui coordinamento aveva sede presso l’Ospedale Paul Brousse di Villejuif-Parigi.
Di seguito, quindi, riportiamo una revisione degli studi preliminari, i principi biologici e tecnologici del sistema e le sue possibili applicazioni.
Giustina De Silvestro

Abstract.
Presentazione.

Giustina De Silvestro
Stampa la pagina
Attenzione: Per operazioni di manutenzione sistemistica l'accesso al sito web per i soci e la consultazione di alcuni dati statistici sono bloccati sino a termine lavori.